Freddie Hubbard

Biografia

Frederick Dewayne (Freddie) Hubbard (Indianapolis, 7 aprile 1938 – Sherman Oaks, 29 dicembre 2008) è stato un trombettista statunitense. Virtuoso e tecnicamente versatile, Freddie Hubbard ha presto maturato un sound particolare e personale di natura prevalentemente hard bop con forti venature di free jazz. Esordisce da professionista con il chitarrista Wes Montgomery. Nel 1958 lascia Indianapolis per New York, dove inizia a collaborare con Sonny Rollins e J.J.Johnson.

Il 1960 è il suo anno: registra con John Coltrane, partecipa all'album manifesto di Ornette Coleman Free Jazz: A Collective Improvisation, suona nel capolavoro di Oliver Nelson The Blues and the Abstract Truth, incide con la Blue Note da leader di un quintetto che vede al sax alto James Spaulding (Hub-tones, ecc.). Il successo continua, entra nei Jazz Messengers di Art Blakey (1961 - 1964) ed è presente nei più importanti dischi del momento: Ascension di Coltrane, Out To Lunch di Eric Dolphy e Maiden Voyage di Herbie Hancock.

Nel 1970 registra due dischi importanti: Red Clay e Straight Life che gli decreteranno un successo mondiale. Con l'album seguente First Light (1971) vincerà il Grammy Award. Rovinerà in parte il successo raggiunto incidendo una serie di dischi disastrosi con la Columbia. Si rifà però nel 1977 quando viene chiamato in tournée da Herbie Hancock. Dimostra ai critici che non è finito e le case discografiche con cui inciderà i dischi seguenti gli daranno ragione e fiducia.

Dopo il 1993, per le conseguenze di un'infezione di una ferita al labbro superiore, la sua brillantezza sulla tromba era ridimensionata e da allora si limitava a suonare il flicorno.

Freddie Hubbard muore a Sherman Oakes (California) all'età di 70 anni il 29 dicembre 2008, in seguito alle complicazioni di un attacco cardiaco che lo aveva colpito il 26 novembre dello stesso anno.